Viaggi

Cosa vedere in un giorno a Favignana, la principale isola dell’arcipelago delle Egadi

17 Ottobre 2019

Nonostante io sia siciliana non ho mai esplorato le isole circostanti così, quest’estate, approfittando dei nostri quattro giorni on the road per la Sicilia, ho deciso di dedicare un’intera giornata alla scoperta di un’isola facilmente raggiungibile dal porto di Trapani. Favignana,  la principale isola dell’arcipelago delle Egadi, è stata la mia prima scelta.

Dove acquistare i biglietti e come raggiungere Favignana: ecco alcuni consigli

Avevamo acquistato i biglietti della Liberty Lines online tramite Direct Ferries onde evitare di non trovare posto una volta giunti in loco. Il giorno della partenza, però, abbiamo scoperto che il nostro traghetto avrebbe scioperato e, così , con la promessa di un rimborso, abbiamo acquistato altri due biglietti sul momento con la compagnia Blue Lines che si occupa di organizzare delle mini crociere tra le isole. Quel giorno, quest’ultima, data la situazione, proponeva a tutti coloro che avrebbero dovuto partire con la Liberty Lines biglietti ad un buon prezzo.
Quello che vi consiglio, dopo la nostra esperienza, è di prenotare anticipatamente direttamente con la compagnia dei traghetti senza affidarvi a Direct Ferries o ad altri siti esterni di ricerca e prenotazione, dal momento che Direct Ferries non ha mai effettuato il rimborso nonostante le infinità di chiamate e reclami da parte nostra. La Liberty Lines, dal canto suo, non poteva procedere con il rimborso in quanto che non avevamo comprato i biglietti direttamente da loro.

Volendo guardare il lato positivo…

Viaggiare a bordo della Blue Lines  è stato molto bello dal momento che siamo potuti salire al piano superiore dell’imbarcazione da dove ci siamo goduti il vento, la brezza e la vastità del mare, le varie isole che si scorgevano all’orizzonte, il tutto, mischiato ad una sferzata di libertà incredibile.

Come girare per Favignana

A piedi, in bici o in motorino. Noi, una volta sbarcati a Favignana, ci siamo diretti verso il noleggio Ginevra del Sig. Amedeo Catalano, la cui prenotazione si può fare anche online, dove due caschi e un motorino erano lì pronti ad aspettarci.

Andare alla scoperta di Favignana in motorino è stata un’ottima soluzione poiché ci ha permesso di visitare l’isola comodamente e di fermarci in qualsiasi momento volessimo.

Favignana l’isola che stupisce

Non basta un giorno per scoprire questa isola, ce ne vorrebbero almeno tre, quattro ma Favignana è capace di stupire ad ogni angolo con la sua bellezza, il suo essere selvaggia e le sue innumerevoli calette anche in pochissimo tempo.

  • Cala azzurra con le sue acque cristalline, limpide e di un azzurro difficile da dimenticare
  • Cala rossa con i suoi giochi di colore
  • La scogliera di Bue Marino con la sua suggestiva architettura delle cave di tufo che conferisce a questa scogliera un aspetto molto particolare

sono alcune delle tante calette presenti a Favignana e che abbiamo ammirato lungo il nostro viaggio prima di raggiungere lido Burrone, la spiaggia più grande dell’isola tipica per la sua sabbia fine e bianca, dove ci siamo concessi un bel bagno .

Seppur arrivare alle varie calette non era semplicissimo per me, eccetto che per lido Burrone, la bellezza che mi circondava faceva bene al cuore e agli occhi. Interi tratti isolati nel nulla, il rumore del mare che si infrangeva sulle scogliere, il vento torrido, la strada sterrata, il calore del sole sulla pelle, l’acqua gelata nei piedi, sono tutte emozioni vivide, intense, che difficilmente riusciranno ad andarsene dentro di me.

You Might Also Like

  • Quattro giorni on the road in Sicilia: il nostro itinerario di viaggio – Sissiland 7 Novembre 2019 at 11:02

    […] basta di certo un giorno per scoprire questa isola così selvaggia e dagli scorci mozzafiato ma qui trovi tutto ciò che c’è da sapere per visitare Favignana in un solo […]