Crescita personale Lifestyle

La mia prima vision board: come crearne una efficace

17 Novembre 2020

Ho realizzato la mia prima vision board, che dire: WOW!

Negli ultimi mesi ne avevo spesso sentito parlare e più ne sentivo parlare più mi incuriosivo, così, l’altro giorno, mi sono ritagliata un po’ di tempo per provare a realizzarne una.
Oltre ad essere stato un momento per me rilassante, crearla mi ha dato un grande senso di benessere. Pensare ai miei obiettivi, focalizzarli, dargli un ordine è stato davvero bello.

Anche a me ogni tanto capita di perdere di vista il focus della mia vita, di non ricordarmi dove io stia andando o quali siano i desideri da realizzare davvero importanti per me. In fondo, nessuno è immune dai momenti no o di smarrimento.

Se ti trovi in questa situazione e vuoi che non succeda più o semplicemente sei curioso di saperne di più su cosa sia una vision board e come poterne realizzare una efficace, allora questo è l’articolo giusto per te!

Avere una vision board o dream board ti ricorda ogni giorno la tua direzione! È come avere un promemoria sempre sottocchio; quando senti di star perdendo il tuo focus, alzi lo sguardo e lei è là, davanti a te per ricordarti quali sono i tuoi obiettivi e come puoi raggiungerli.

La vision board: cos’è e come funziona

Cos’è una vision board? A primo impatto, la vision board o tavola delle visioni in italiano, può sembrare solo un semplice collage di immagini e frasi motivazionali ma, in realtà, è uno strumento potentissimo per realizzare i progetti personali. La vision board rispecchia la visione ideale di te stesso/a con i tuoi progetti personali, di lavoro e relazionali.

Fonte: Pinterest

Tutto ciò, si ricollega alla legge di attrazione secondo cui non basta avere un pensiero positivo per far sì che ciò che desideriamo si avveri ma bisogna crederci veramente. Questo succede perché noi vibriamo a una certa frequenza come anche tutto quello che ci circonda, di conseguenza attiriamo a noi ogni cosa che risuona alla stessa nostra frequenza, a prescindere se lo vogliamo o meno.

Realizzare una vision board aiuta ad avere una maggior concentrazione sull’obiettivo da raggiungere poiché rimane sempre impresso nella mente e, il concentrarsi sempre sulla stessa visualizzazione crea un campo energetico sincronizzato al nostro desiderio che fa sì che questo si manifesti dopo un certo periodo. La funzione della vision board è perciò quella di attivare i poteri creativi del subconscio attraverso la visualizzazione, aiutando così il cervello nel focalizzarsi sulle risorse a noi disponibili che fino a quel momento erano sfuggite alla nostra attenzione.

Come fare una vision board: te lo spiego step by step

Step 1: focalizza i tuoi obiettivi e mantieni solo quelli giusti per te

Prima di iniziare, crea un’atmosfera accogliente e quando è tutto pronto, chiudi gli occhi, fai un bel respiro ed inizia ad immaginare! Io ho acceso qualche candela e ho avviato una playlist di musica rilassante. Per me, questo è stato il momento di maggiore introspezione tra tutti i vari step dal momento che mi ha spinto a raccogliermi in me stessa e a pormi delle domande.

Il primo passo infatti per realizzare una vision board è proprio quello di focalizzare gli obiettivi.

Immagina la tua vita ideale, la tua carriera, la tua relazione, la tua casa. Immaginali nel dettaglio, senza dare nulla per scontato perché tutto questo può diventare reale.

Per aiutarti a capire i tuoi obiettivi, puoi fare come me: fatti delle domande che ti spingeranno a guardarti dentro.

Ecco quali sono state le mie:

  • Cosa vuoi veramente?
  • Cosa ti fa stare davvero bene?
  • Cosa ti piace veramente fare?
  • Come vorresti la tua casa?
  • Cosa ti rende veramente felice?
  • Cosa posso migliorare?
  • Come vorrei utilizzare il mio tempo?
  • Che direzione vorrei far prendere alla mia carriera?
  • A quali progetti vuoi dare priorità?
  • Quale desiderio vorresti realizzare nei prossimi mesi?

Scrivi i tuoi desideri e obiettivi su un foglio o sulle note del cellulare.

Una volta scritti, rileggili facendo caso se sono davvero i TUOI obiettivi o sono obiettivi condizionati dagli influssi della società, dai tuoi genitori, amici, parenti o da persone le cui parole in passato ti hanno ferito facendoti perdere la fiducia in te stesso/a. Ricorda, che stai delineando la tua vita ideale non quella degli altri o quella che gli altri si aspettano che tu conduca.

Step 2: cerca l’ispirazione per realizzare la tua vision board

Una volta che mi sono connessa con la mia visione, è giunto il momento di cercare la giusta ispirazione. Io mi sono affidata ad internet e a Pinerest ma tu, puoi anche sfogliare riviste, libri, guide di viaggio andando alla ricerca di frasi ed immagini che ti ispirano.

Ritaglia, stampa, scarica, seleziona tutto il materiale che per te è una fonte di ispirazione positiva e che quando lo guardi ti ricorda bene quali siano i tuoi sogni. Fai in modo che le foto scelte rappresentino al meglio quello che esattamente desideri ottenere. Se ad esempio vuoi avere uno stile di vita più minimal non limitarti a cercare un’immagine generica ma cerca quell’immagine o più immagini che descrivino in modo più preciso possibile la tua idea di vita minimalista. Cerca foto di arredamento minimal, abbigliamento minimal, organizzazione di un armadio minimal ecc… In questo modo ogni volta che la vedrai le assocerai il giusto significato.

Una volta trovate le foto, raggruppale tutte in una cartella del pc o in una scatola.

Non dimenticare infatti che la vision board è lo strumento per manifestare i tuoi obiettivi e, il modo migliore per raggiungerli è proprio quello attraverso la visualizzazione. Più le foto e le parole ti ispireranno più il tuo occhio sarà propenso a guardare la tavola.

Step 3: è ora di iniziare la tua vision board! Sì, ma dove?

La vision board è una tavoletta di legno dove attaccare e disporre a piacimento tutte le foto, le affermazioni positive, i pensieri che ti ricordano quali sono i tuoi obiettivi per poi, una volta finita, appenderla in un posto dove quotidianamente puoi vederla. Un esempio potrebbe essere sopra la scrivania.

Fonte: Pintarest

Se però la manualità non è il tuo forte, o hai una casa piccola e non vuoi altre cose appese al muro, puoi sempre optare – come ho fatto io – per una vision board online, ovvero una vision board digitale creata utilizzando il programma che più preferisci. Io mi sono affidata a Canva. Facile, comodo, intuitivo da cui si possono prendere anche delle immagini oltre che integrare quelle che hai selezionato in precedenza. Potrai mettere poi la tua vision board digitale come sfondo dello smartphone o del pc così facendo praticamente la vedrai letteralmente tutti i giorni tutto il giorno oppure, puoi stamparla ed incollarla nella prima pagina dell’agenda.

Step 4: crea la tua vision board!

La fase quattro è quella più creativa nonché, a mio avviso, anche la più divertente! Sposta, incolla, ritaglia, decora… lasciati guidare dall’istinto e dal cuore. Inizia a disporre foto, immagini, parole, frasi sulla tua lavagna. Vedrai che a poco a poco la tua vision board prenderà forma quasi come una magia. Non è necessario utilizzare tutto quello che hai raccolto, seleziona quello che veramente ti ispira!

Credo che toccare con mano tutto ciò che con pazienza hai selezionato sia parte del processo stesso. Sarà un po’ come ritornare bambini, tra forbici e colori, che daranno vita al tuo futuro ideale.

Fonte: Pinterest

Se non sai da dove iniziare o ti senti poco ispirato puoi trovare molti esempi di vision board su Pinterest!

Seppur non ci siano regole da seguire per quanto riguarda la disposizione, poiché è qualcosa che deve piacere a te alla vista, io ho optato per un caos ordinato! Ho infatti preferito suddividere con l’immaginazione la tavola della vision board in sezioni, realizzando così quella “corpo”, “lavoro”, “relazioni”, “casa”, “viaggi” ecc…

Step 5: osserva la tua vision board!

Una volta disposto tutto, non ti resta che osservare la tua vision board finita!!!

Io quando l’ho vista per la prima volta ne sono stata entusiasta! È  stato come vedere ogni tessera di un puzzle andare al suo posto!

Trova l’angolo perfetto e non ti resta che osservarla quotidianamente!

Fonte: Pinterest

La vision board evolve con te

La cosa bella di una vision board è che evolve con te. Può capitare che noterai che obiettivi che avevi inserito qualche mese prima non siano più importanti per te oppure ti accorgerai che alcuni li hai già raggiunti e sei pronto per inserirne dei nuovi. Insomma la vision board non è qualcosa di statico ma mutevole nel tempo, proprio come te. Sei quindi libero/a di stabilire gli obiettivi che vuoi e di modificare quante volte vuoi la tua vision board.

Per la mia vision board ho optato più per obiettivi a breve-medio termine, obiettivi realistici e raggiungibili con impegno e determinazione. Sono convinta che la vita ideale si costruisca obiettivo dopo obiettivo.

La vision board non è un semplice collage di immagini e frasi motivazionali è molto di più: come fare affinché funzioni?

Affinché la vision board funzioni, dedica qualche minuto al giorno a visualizzare almeno un obiettivo. Prova ad immaginare la scena reale, come se quel desiderio o sogno si sia già avverato ed è qualcosa di tangibile, concreto. Immagina le sensazioni che proveresti se avessi raggiunto quel determinato goal. Ti sentiresti felice? Orgoglioso? Fiero? Euforico?

Ricorda, ci devi credere!

Come funziona e come creare una vision board per realizzare i tuoi obiettivi: la mia esperienza

Fonte: Pinterest

Il 2020 sta per finire e anziché fare la classica lista infinita di buoni propositi che poi difficilmente si segue, quest’anno ho voluto sperimentare con la tecnica della Vision Board.

Concediti un po’ di tempo anche tu per riflettere sui tuoi obiettivi e realizza la tua vision board! Con questo articolo avrai capito che la vision board è una lista visiva degli obiettivi e che solo se ci credi e li visualizzi con costanza questi si possono realizzare.

Non posso dirti con certezza se questo metodo funzioni dal momento che la mia l’ho realizzata da poco, ma credo che possa davvero funzionare! Da quando ho la mia vision board sul desktop del computer mi sento più propositiva e motivata ad apportare quei nuovi piccoli grandi cambiamenti nella mia vita che mi permetteranno di raggiungere i traguardi desiderati.

Ci riaggiorniamo il prossimo anno, intanto, se ti va, condividi l’articolo e seguimi sui miei canali social!

Ps: aspetto di vedere la tua vision board! Raccontami com’è andata con un messaggio su Instagram!

You Might Also Like