Lifestyle Sostenibilità

10+ idee su come sprecare meno cibo: consigli basati sulla mia esperienza

10 Febbraio 2021

L’altro giorno mentre ascoltavo la radio in macchina, ho scoperto che il 5 febbraio si celebra la giornata nazionale di prevenzione dello Spreco Alimentare. Personalmente sono sempre stata attenta nel cercare di buttare meno cibo possibile eppure, sono rimasta sbalordita di quanto ancora se ne sprechi. Si stima che, ogni anno, un terzo di tutto il cibo prodotto per il consumo dell’uomo vada sprecato.
Ho scoperto infatti, che solo nel 2020 si sono sprecati più di 5,2 milioni di tonnellate di cibo considerando gli sprechi casalinghi e quelli delle filiali alimentari. Un dato che fa davvero riflettere.

Per tal motivo, ho pensato di condividere con te le mie 10 soluzioni che mi permettono di sprecare meno cibo nella vita di tutti i giorni.

Cos’è lo spreco alimentare e perché non si deve sprecare il cibo

Prima di procedere con i consigli, è bene soffermarsi un attimo per capire cosa si intende per spreco alimentare e quali sono i motivi per cui è bene non sprecare cibo.

Lo spreco alimentare è quel fenomeno che vede la perdita di cibo ancora buono, mangiabile dall’essere umano, che si ha lungo tutta la catena di produzione e di consumo.

Il motivo principale per cui sarebbe bene evitare di gettare nella spazzatura il cibo è sicuramente correlato al fatto che facendolo si sprecano inutilmente le risorse del nostro pianeta. In secondo luogo poi, è bene riflettere in termini di CO2, di ore di lavoro, di suolo fertile, di acqua. Pensa, inoltre, che con il cibo buttato via potremmo sfamare l’11% della popolazione mondiale fino a ben quattro volte tanto i 795 milioni di esseri umani denutriti.

Oltre a ciò, va considerato anche un risparmio dal punto di vista economico. Pensa che nel 2017 in famiglia abbiamo gettato 36,92 kg di alimenti, per un costo di 250 euro annui.

 9 utili consigli per abbattere lo spreco alimentare domestico

Organizza i pasti settimanali

Prima di andare al supermercato, organizza un menù con i pasti dei giorni successivi in questo modo, non solo andrai al supermercato con le idee più chiare ma potrai avere anche dei pasti vari e completi.

Vai al supermercato con la lista della spesa

Non vado mai al supermercato senza la lista della spesa e soprattutto a pancia vuota! Entrare al supermercato con la fame e senza sapere cosa acquistare è alquanto rischioso dal momento che si è tentati di mettere nel carrello la qualsiasi cosa, mentre, andare al supermercato consapevoli di ciò che si vorrà comprare e a stomaco pieno, ti permette di rimanere concentrato sulle cose che ti servono per davvero. La lista della spesa è infatti un ottimo modo per non essere attratto da prodotti extra.

Io mi affido ad un app sul cellulare evitando così di dimenticarla a casa e di sprecare carta.

Fai poca spesa ma con frequenza

Per esperienza cerco di fare poca spesa ma con più frequenza in questo modo, non solo ho prodotti sempre freschi ma posso avere anche sotto controllo le cose che vado acquistando. Avere un frigo stracolmo impedisce infatti di vedere chiaramente cosa si ha, cosa si deve consumare prima o cosa andrebbe eliminato perché ormai andato a male.

Tieni la dispensa ordinata e fai un check periodicamente

Per lo stesso principio del frigo, è importante avere una dispensa ordinata e ben organizzata. Non dimenticare inoltre di fare un check della tua dispensa periodicamente in modo da sapere sempre cosa manca e cosa è già presente.

Evita di fare troppe scorte e non lasciarti ingannare dagli sconti

Quando si vedono gli sconti al supermercato si è tentati di prendere sempre tanti prodotti presi dalla tentazione del “risparmio”. Comprando però tanti prodotti alimentari uguali si rischia di non consumarli in tempo, specie se questi non sono a lunga conservazione. Il rischio? Che vengano buttati nella spazzatura!

Occhio alla scadenza!

È bene fare prima una precisione. Esistono due tipi di etichette che indicano la scadenza di un prodotto: una, con scritto “da consumare entro” e una con “da consumare preferibilmente entro”. Quando trovi la prima dicitura è bene rispettare la data indicata mentre, nel secondo caso, è possibile consumare l’alimento anche dopo qualche giorno se al tatto, gusto e odore non hanno subito variazioni. Per tal motivo, è bene sempre controllare la scadenza prima di buttarlo nella spazzatura.

Se vuoi contribuire ancora di più a non gettare il cibo, quando vai al supermercato prendi anche quei prodotti vicini alla scadenza, in questo modo si eviterà che vengano gettati via! Avrai anche un risparmio economico dal momento che di solito sono in sconto!

Guarda la dispensa quando pensi di non avere niente a casa

Quante volte ti è capitato di dire: “non c’è niente da mangiare in casa”? Personalmente mi è capitato molto spesso. Una tecnica che ho imparato a fare e guardare proprio in dispensa quando penso di non avere nulla in casa. Può sembrare assurdo ma, le migliori ricette le ho inventate quando pensavo di non avere nulla in casa!

Fai ricette svuota frigo e usa gli scarti

Sullo stesso principio detto sopra, optare per ricette svuota frigo è un ottimo modo per riutilizzare il cibo anziché buttarlo via. Sfrutta gli avanzi per creare qualcosa di nuovo. Un esempio? Le mie polpette di cavolfiore inventate proprio con del cavolfiore ripassato in padella del giorno prima. In più, con alcuni scarti del cibo (es: buccia delle verdure, testa del pesce ecc…) è possibile fare del brodo, delle cips croccanti e tante altre ricette.

Congela il cibo che non consumi

Un buon modo per consumare il cibo anziché buttarlo è quello di congelarlo. Una procedura che adotto spessissimo. Sono solita infatti cucinare più porzioni di cibo e poi congelarlo, in questo modo, avrò del cibo sempre pronto in casa e non avrò sprecato niente.

Adotto questo sistema anche con il pane. Quando ho una pagnotta in più o me ne avanza un po’, lo taglio a fette o in quattro parti e lo congelo, in questo modo ho sempre il pane fresco!

3 consigli su come sprecare meno cibo quando si è fuori casa

Anche quando siamo fuori, noi consumatori possiamo adottare delle accortezze in più per evitare di sprecare il cibo. Un esempio potrebbe essere quando andiamo al ristorante.
Un primo passo potrebbe essere quello di ordinare con consapevolezza. Spesso presi dalle bontà scritte sul menù o dalla foga di voler provare pietanze nuove, ordiniamo più di quello che poi realmente riusciamo a mangiare. Il mio consiglio è: ordina a poco a poco. Per esempio, potresti iniziare con un antipasto e un piatto principale in questo modo eviterai di avere sul tavolo troppo cibo.
Infine, se ti avanza del cibo, non lasciarlo lì perché andrebbe dritto nella spazzatura, chiedi perciò di poterlo incartare per portarlo a casa. Non è maleducazione ma una forma di rispetto verso chi quel cibo l’ha cucinato. In alternativa, puoi chiedere la DOGGY BAG facendo felice il tuo cane!

Come buttare meno cibo? 10+ trucchi per smettere di buttare via il cibo

Il cibo è prezioso e ogni giorno dovremmo essere grati di avere un pasto caldo sulla nostra tavola. Se lo abbiamo vuol dire che siamo più ricchi e fortunati di tantissime altre persone nel mondo. Spero che con questi 10+ trucchi possano aiutarti nel ridurre lo spreco di cibo il più possibile.

Leggi anche Sostenibilità per principianti: come avere una vita sostenibile in pochi passi

Seguimi su:

You Might Also Like

  • Sostenibilità per principianti: come avere una vita sostenibile in pochi passi – Sissiland 5 Marzo 2021 at 14:46

    […] Leggi 10+ idee su come sprecare meno cibo: consigli basati sulla mia esperienza […]

  • Come rendere “green” la tua beauty routine: 8 consigli pratici – Sissiland 28 Marzo 2021 at 16:31

    […] Questa potrebbe essere anche un’ottima soluzione per non sprecare il cibo (leggi qui per altri consigli su come non sprecare il […]